Marsen Jules – The Endless Change Of Colour, 24 Hour Version

Marsen_JulesWEB

Limited 24 Hour USB Flash Drive Edition – Bandcamp

Una singola frase di un vecchio disco di jazz è commutata in tre differenti flussi audio, suoni che utilizzando concatenazioni generative sono elaborati in cicli che poi producono armoniche sequenze e inviluppi tonali. Marsen Jules, musicista elettronico tedesco e audio artista, senza necessariamente esser succube delle strutture agite, comunque molto rigorose e circoscritte, riesce a dar origine a procedimenti assai coerenti ma sensibili, confortevoli nella fruizione sonora. Atmosfere ed emozioni nel senso più astratto che questi termini possono evocare, dove il tutto è agito su frammenti sonori accuratamente selezionati che vengono trasformati a loro volta in rarefatte citazioni. Eppure né il suono campionato né il lavoro concettuale e neanche i procedimenti adottati sembrano fondamentali in questo progetto. Marsen Jules preferisce rimanere centrato sulla capacità di suscitare sensazioni precise, alimentando evoluzioni accuratamente costruite che nel caso specifico di The Endless Change Of Colour riverberano proprio nella 24 Hour Version – che arriva a noi in un elegante cofanetto contenente una USB Flash Drive in metallo e con un elegante logo laser – d’un trasalimento temporale ricco di nostalgia e raffinato intimismo, nebbioso nelle evoluzioni dilatate ed assai espressive. Stringhe infinite, loop soavi e trascendenti, una narrazione eterea e incantata, “una festa sia del sistema che dell’inaspettato”, la musica generativa qui tintinnante è fatta di toni elettronici, ronzii avvolgenti e morbide coltri di frequenze aurali. Marsen Jules pubblicò in origine la composizione sull’etichetta di Taylor Deupree, la 12K, avendo ben forte la consapevolezza che una composizione generativa può aver vita propria. È quello che adesso è lampante in questa 24 Hour Version, dove ancora una volta a nostro avviso con l’accumulo esponenziale di elementi fallisce ogni potenziale valutazione critica.

 

Marsen Jules – The Endless Change Of Colour