Pure + Various Artists – No End Of Vinyl

Pure

CD – Cronica Electronica

Sono dieci le reinterpretazioni che “dopo la fine del vinile o la fine del mondo” – agitando finalmente un po’ di sana ironia attorno questo tema – ci arrivano dalla Cronica Electronica. A dire il vero – come di consueto per la label portoghese – le proposte dei differenti artisti complessivamente chiamati all’appello possono tutte vantare sicuro rigore formale e chiarezza d’intenti, grazie anche alla curatela di Pure e Miguel Carvalhais, attivi anche sul versante produttivo, puntali nel coinvolgere a nuovi adattamenti del seminale the.end.of.vinyl, originariamente registrato da Pure nel 1999 e da lungo tempo esaurito. Il produttore austriaco che adesso vive a Berlino – dietro i moniker di Pure e Current 909 altri non si cela che Peter Votava – è passato dagli strumenti analogici alla produzione digitale: questo è il suo primo lavoro che presta particolare attenzione all’esperienza di puro ascolto, invece che alla musica da ballo. Il seminale album di Pure non era un manifesto contro i dischi in vinile, quanto piuttosto un riferimento alle fonti utilizzate nella produzione, registrazioni di base direttamente scaturite dai solchi, adesso fonte alla quale ispirarsi per nuove elettroniche e rarefatte sequenze auditive. Non citeremo nessuno in particolare, perché con nomi come @c, Christoph de Babalon, Jorge Sánchez-Chiong, Cindytalk, Goner, Pita, Rashad Becker, Arturas Bumšteinas, Opcion e lo stesso Pure, non possiamo che far menzione di tutti: l’album è splendidamente assortito e per aiutare Crónica Electronica a produrre questo e future versioni, si può in alternativa scaricare l’album da Bandcamp pagando un prezzo puramente simbolico oppure donando qualcosa in più.