Pato – clip_clap_crisis

Pato

CD – Free Software Series
Audioabuso estremo quello di Rubén Patiño, aka Pato, sound-designer originario di Barcellona, una metropoli che secondo lo stesso autore sarebbe da posizionare – come atmosfere – in bilico tra le ambientazioni di Orwell in ’1984′ e quelle posticce di Disneyland. Un attitudine al suono, la sua, ben radicata nelle pratiche underground tipiche delle grandi metropoli, oramai avvezze ad ogni sorta di sperimentazione laptop, al noise e all’improvvisazione digitale più dissoluta e destrutturata. Dopo tre anni di residenza, lavoro e frequentazioni anche berlinesi ‘clip_clap_crisis’ è il risultato d’un intreccio avant-garde quantomai raffinato e complesso, collassatissimo cut-up ottenuto utilizzando solo software freeware (Pure Data, Creox C, Audacity) e con una ‘strumentazione’ che comprende laptop malfunzionanti, microfoni da quattro soldi e casse dell’impianto di casa come monitor, a sottolineare cioè che oggi si possa esser partecipi dell’elité digitale, senza bisogno poi di spendere una fortuna in studi di produzione. In fondo, quello che serve è solo aver ben chiaro in testa cosa fare. Come farlo diviene un aspetto secondario, che non vuol dire naturalmente sottovalutare aspetti estetici, musicali o qualsivoglia formali. Il tutto illuminato da una logica ‘altra’, sicuramente non-mainstream e assai libera – pure – dai nuovi dictat di certe accademie solo concettuali o ‘tecnicistiche’.