Sounds Like Silence. John Cage – 4’33″ – Silence Today

Sounds-Like-Silence

edited by Dieter Daniels, Inke Arns, Spector Books, ISBN: 9783940064417, 296 pages, 2012, German, English

Ci sono state innumerevoli celebrazioni del centenario della nascita di John Cage nel mondo, eventi che hanno coinvolto diverse generazioni, ammaliate da uno degli artisti contemporanei più carismatici e visionari di sempre. Inutile dire che “Silence” – probabilmente l’idea più rivoluzionaria dell’intera opera cageiana – è stata al centro della maggior parte delle manifestazioni che si sono tenute in onore del maestro, composizione-progetto trasmutata in una sorta di happening globale (probabilmente qualcosa della quale lo stesso Cage sarebbe oggi felice). L’Hartware MedienKunstVerein di Dortmund ha selezionato e organizzato tutta una serie di eventi sotto il titolo “Sounds Like Silence”, strutturando gli appuntamenti in un programma assai coerente. La rassegna ha preso avvio con un radio show organizzato dai due curatori (Arns e Daniels), trasmissione alla quale sono seguiti spettacoli, tavole rotonde, escursioni, lezioni e mostre correlate. Il programma radiofonico è diventato successivamente un’uscita su cd della Gruenrekorder insieme ad un libro di grande formato che è stato realizzato risultando infine una delle migliori testimonianze delle celebrazioni. È un progetto di ricerca immane che prende in considerazione un gran numero di documenti originali, esplorando molteplici punti di vista, opere derivative, interpretazioni e opere originali ispirate al lavoro di Cage, aggiungendo inoltre una sezione finale che funge da catalogazione della mostra stessa. La ridondanza di contenuti letteralmente “riempie il silenzio”, concetto che riflette parte della medesima sofisticata ambiguità del titolo. L’abbondanza di “materiali collaterali” inclusa nel libro definisce il lavoro del teorico e musicista assai accuratamente e in maniera atipica si applica lo stesso spirito propriamente cageano, operando una sorta di distrazione da ciò che è sotto i riflettori – la sua persona e il nucleo del suo lavoro – focalizzando l’attenzione in maniera competente, elegante e ricorsiva su ciò che sta accadendo adesso.

 

Sounds Like Silence. John Cage – 4’33″ – Silence Today